your heart is pure,
and your mind is dear.



r i v i e r a

28.11.14

*


Carlos Castillo
*

27.11.14

26.11.14

*



25.11.14

24.11.14

domenica pomeriggio

(ieri)

grazie Paolo!


e io aggiungo:
"Impose ta chance, serre ton bonheur et va vers ton risque. A te regarder, ils s'habitueront." 
René Char, Les Matinaux (1950)
Imponi la tua buona stella, stringiti alla felicità e va verso il rischio. 
Guardandoti, essi si abitueranno.

*


riviera t.
(ieri)


*


4 foto da Venezia (ieri)
grazie!





22.11.14

*


riviera t.

21.11.14

*

"È una Norma!, ad indicarne la suprema bontà

14.11.14

Velasco Vitali


 









*

14


riviera t.

13.11.14

Dino Gavina

*

Tripolina

"IL PRIMO PEZZO IN ASSOLUTO È QUESTA TRIPOLINA. È MEGLIO CHE LA PORTI QUA PERCHÉ È ABBASTANZA SINGOLARE QUESTA FACCENDA. È UNA COSA CHE HO FATTO CON INCOSCIENZA, PERCHÉ ALLORA NON AVEVO NESSUNA COGNIZIONE DI QUELLO CHE POTEVA ESSERE IL DESIGN, NÉ NIENTE. PERÒ ALLA FINE IL RISULTATO È CHE, FORSE, È LA COSA PIÙ BELLA CHE HO FATTO. È DIFFICILE BATTERLA, CON QUESTA SEMPLICITÀ. È FATTA DI NIENTE. È UNA COSA ANCESTRALE. 
CHE COS'È? ANCHE NEL RICORDO, ABBIAMO PENSATO NOI, DOPO, A POSTERIORI (PERCHÉ LE COSE, POI, LE PENSI DOPO) CHE COS'È QUESTA? È UNA PELLE DI ANIMALE APPOGGIATA SU QUATTRO BASTONI, IN EFFETTI. PERCIÒ È LA PRIMA POLTRONA DELL'UOMO, DEL RE PROBABILMENTE. È L'UOMO FABER. E A UN CERTO MOMENTO VEDETE CHE È PROPRIO LA FORMA DI UN ANIMALE A CUI TOLGONO LE ZAMPE. QUESTO PERÒ CI È VENUTO DOPO. NON È CHE L'ABBIAMO PENSATO ALLORA NEL FARLA. PERCHÉ SONO TUTTE BALLE QUANDO RACCONTANO CHE UNO HA PENSATO QUESTO E QUEST'ALTRO. CI MARCIANO UN PO' TUTTI SU QUESTA FACCENDA. UNO LA PUÒ METTERE VICINO A UN TRUMEAU, LA PUÒ METTERE VICINO A UN MOBILE ANTICO. È STRAORDINARIA, FUNZIONA SEMPRE. NON FUNZIONA SOLTANTO IN TERRAZZA. OCCORRONO ANCHE DUE O TRE GENERAZIONI PER IMPARARE A METTERE UN PEZZO SEMPLICE IN UN LUOGO AUSTERO. ECCO. "



Cavalletto

"QUESTO È UN PO' UN FIORE ALL'OCCHIELLO PER ME. IL CAVALLETTO È UN OGGETTO CHE POI DOPO - L'AVETE VISTO - È STATO RIPETUTO TANTE VOLTE. QUESTA COSA È DEL 1955. NOI DOBBIAMO PENSARE A UN QUALCOSA... COME SIA IMPORTANTE ANCHE AVERE DEI RIFERIMENTI CON... (MI DISPIACE DIRE LA PAROLA), MA CON LA CULTURA. È TALMENTE USATA QUESTA PAROLA CHE IO CERCO SEMPRE DI NON USARLA. PRENDO UN CAVALLETTO DALLO SPAZIO DI UN FALEGNAME E LO PORTO IN UNA CASA. PORTANDOLO IN UNA CASA, SOLO PER IL FATTO CHE È STATO PORTATO IN CASA, QUESTO NON È PIÙ UN CAVALLETTO: DIVENTA UN TAVOLO, O UNO SCRITTOIO PER RAGAZZO, O LO SCRITTOIO IN CASA CHÉ NON C'È BISOGNO DI UNA GRANDE SCRIVANIA IMPONENTE. OPPURE PUÒ DIVENTARE IN UNA CASA, IN UNA SECONDA CASA O AL MARE O IN MONTAGNA, DOVE UNO NON HA SPAZIO, APPOGGIATO AL MURO E LO USI SOLTANTO IN CASO DI BISOGNO."


Labbra

Le invitanti labbra sprigionano turgore di sensualità, preludono a un invito, un bacio od un sorriso,
sarà quel che si vorrà.
*

12.11.14

Hoffmann




riviera t.

Il "Le vetrine e la casa dei nostri giocattoli sono state progettate da Carlo Scarpa all'inizio degli anni Sessanta 
per accogliere i mobili e gli oggetti di design prodotti da Dino Gavina."


Hoffmann
Giochi e giocattoli
Via Altabella, 23 - Bologna

10.11.14

9.11.14

*


8.11.14

*



riviera t.


*



7.11.14

*



1.11.14

*


riviera t.